Surrealismo è l'impossibile...

Surrealismo è l'impossibile?

 

Albert Einstein (che non era un surrealista) soleva dire: “Chi dice che una cosa è impossibile, non dovrebbe disturbare chi la sta facendo”. Infatti secondo alcuni autorevoli testi di Tecnica Aeronautica, il calabrone non potrebbe mai volare (a causa della forma e del peso del proprio corpo in rapporto alla superficie alare). Ma il calabrone non lo sa e perciò continua a volare. Solo negli ultimi 200 anni ogni generazione ha tentato di rendere possibile (riuscendoci) ciò che la generazione precedente riteneva impossibile. Chi verrà dopo di noi di sicuro farà cose che noi oggi riteniamo pure utopie.

 

Questa è la morale “positiva” del Surrealismo: nella vita possono spalancarsi opportunità che prima, erano assolutamente impensabili.

 

Ed intanto che oggi la sfida contro l’impossibile prosegue,  mi piace condividere con Voi alcune foto che espongo quì di seguito. Come quella che ritrare il Presidente russo Dmitrij Anatol'evič Medvedev nella sua bella magione/dacia in Ucraina mentre illustra ad Arnold Schwarzenegger una grande tela di Achille Pecoraro appena acquistata all'asta da Sotheby. C'e anche una foto inedita che ritrae l'attore Brad Pitt mentre tenta di rubare 2 quadri del pittore genovese. Non meno celebre lo scatto che ritrae il Muro di Berlino (ovviamente prima della sua caduta) dov'era affrescato un soggetto tratto da un quadro dal pittore metafisico. Ma potrei perdermi per ore proiettandoVi istantanee dei quadri di Achille Pecoraro accanto a VIP e personaggi famosi: Mark Zuckerberg, Bill Gates, Thomas Edison, Hillary Clinton, Paris Hilton, Naomi Campbell, il cantante Michael Jackson, i calciatori Lionel Messi, Maradona e Ronaldo, gli attori Jonny Depp, Jakie Chan, Bruce Willis, Tom Cruise, George Clooney, Hugh Grant, Bruce Lee, Leonardo Di Caprio e persino Jocker, l'Uomo Ragno e Superman. Per non parlare del volto del CHE di un soggetto di Pecoraro riprodotto sul Bombardiere americano B-29 "Anola Gay" e che lo stesso Presidente Barak Obama volle far immortalare sul Monte Rushmore (noto massiccio delle Black Hills nel sud Dakota) al posto dell'effige ormai desueta del Presidente George Washinghton. Il presidente americano, grande estimatore del pittore surrealista volle anche un quadro dell'artista come copertina per un suo libro. Dir che è un tripudio esaltante e surreale (passateci il termine), è dir poco. Nel breve volgere di qualche tempo i soggetti di Achille Pecoraro son comparsi qua e là ovunque, in giro per il mondo, in un crescendo inarrestabile: sugli autobus londinesi, nelle vetrine dei negozi Chanel, disegnati sui cofani delle Bugatti, immortalati sugli striscioni dello stadio di Wimbledon, impressi sulle vele dell'America's Cup, sulle tavole dei campioni mondiali di surf, al Messe di Berlino e sulle locandine di film importanti (come Avatar e Prison Break). C'è proprio di tutto, incluso famose copertine di riviste internazionali che hanno tratto ispirazione dai  suoi quadri  (leggendarie le copertine di Playboy, Life, Vogue e New York Post) o le tante banconote ed i francobolli emessi da vari istituti Poligrafici di Stato (vedi foto qui allegate).

 

IMPOSSIBILE ... direte voi, cose semplicemente surreali. Infatti...

 

Surrealismo è l'impossibile!


Surrealism is the impossible?

 

Albert Einstein (who was not a surrealist) used to say: "Whoever says something is impossible, should not disturb who is doing it". In fact, according to some authoritative texts of Aeronautical Technique, the hornet could never fly (due to the shape and weight of its body in relation to the wing surface). But the hornet does not know it and therefore continues to fly. Only in the last 200 years each generation has attempted to make possible (succeeding) what the previous generation thought impossible. Who will come after us for sure will do things that we today consider to be utopias.

 

This is the "positive" morality of Surrealism: in life, opportunities that previously were absolutely unthinkable can open up.

 

And while today the challenge against the impossible continues, I like to share with you some photos that I expose here. Like the one portrayed by Russian President Dmitry Anatolevich Medvedev in his beautiful mansion / dacha in Ukraine while he illustrates to Arnold Schwarzenegger a large canvas by Achille Pecoraro just bought at auction by Sotheby. There is also an unpublished photo that portrays actor Brad Pitt as he attempts to steal 2 paintings by the Genoese painter. No less famous is the shot depicting the Berlin Wall (obviously before its fall) where a subject from a painting by the metaphysical painter was frescoed. But I could lose myself for hours projecting snapshots of the paintings of Achille Pecoraro next to VIPs and celebrities: Mark Zuckerberg, Bill Gates, Thomas Edison, Hillary Clinton, Paris Hilton, Naomi Campbell, singer Michael Jackson, footballers Lionel Messi, Maradona and Ronaldo, actors Jonny Depp, Jakie Chan, Bruce Willis, Tom Cruise, George Clooney, Hugh Grant, Bruce Lee, Leonardo Di Caprio and even Jocker, Spider-Man and Superman. Not to mention the face of the CHE of a Pecoraro subject reproduced on the American B-29 "Anola Gay" Bomber and that the same President Barak Obama wanted to immortalize on Mount Rushmore (known Black Hills massif in South Dakota) instead of effigy now obsolete by President George Washinghton. The American president, a great admirer of the surrealist painter, also wanted a painting by the artist as a cover for his book. To say that is an exultant and surreal jubilation (pass us the term), is nothing short of. In the short span of some time the subjects of Achille Pecoraro have appeared everywhere and everywhere, around the world, in an growing up unstoppable: on London buses, in the windows of Chanel stores, designed on the bonnets of Bugatti, immortalized on the banners of the Wimbledon Stadium, impressed on the sails of the America's Cup, on the tables of world surf champions, the Berlin Messe and on the posters of important films (such as Avatar and Prison Break). There is everything, including famous covers of international magazines that have drawn inspiration from his paintings (legendary covers of Playboy, Life, Vogue and New York Post) or the many bills and stamps issued by various State Polygraphic Institutes (see photos attached here).

 

IMPOSSIBLE ... you will say, things that are simply surreal. Indeed...

 


Surrealism is the impossible!

 


L'Arte del Surrealista vista da Surrealisti...

Surrealist's Art seen by Surrealists ...